Pellizza da Volpedo

Pellizza da Volpedo

venerdì 19 ottobre 2012

Legge di Stabilità – Come cambiano detrazioni e deduzioni


La revisione delle deduzioni e detrazioni con effetto retroattivo (vale a dire che le modifiche riguarderanno la prossima dichiarazione dei redditi Unico 2013 – 730/2013) prevede l’introduzione di una nuova franchigia di 250 euro e di un tetto massimo detraibile di 3.000 euro. Il loro effetto combinato non permetterà di ottenere sconti con piccole uscite, tuttavia le variazioni riguarderanno solamente i redditi complessivi superiori a 15.000 euro.

Le deduzioni e le detrazioni
È opportuno ricordare che le deduzioni e le detrazioni sono delle agevolazioni concesse al contribuente nell’ambito della compilazione della dichiarazione dei redditi.
Nello specifico:
æ       le detrazioni d'imposta costituiscono una serie di sconti fiscali per alcune spese che sono ritenute meritevoli di incentivo o di tutela. La detrazione è uno sconto applicato direttamente all'imposta lorda, generalmente nella misura del 19% della spesa sostenuta. Attualmente gli sconti sono soggetti a diversi limiti a seconda delle voci interessate;
æ       una spesa che è deducibile invece, riduce il reddito imponibile da assoggettare all’Irpef. Le deduzioni, di fatto, sono le spese che possono essere sottratte al reddito totale, comportando per il contribuente un beneficio.
Deduzioni e detrazioni nella nuova Legge di Stabilità

Secondo quanto riportato nel testo di legge sulla Stabilità per il 2013 approvato dal Governo, viene introdotta nello specifico:
æ    una franchigia di 250 euro per alcune deduzioni e detrazioni Irpef;
æ    per le sole detrazioni, si fissa il tetto massimo di detraibilità di 3.000 euro.

Le voci escluse
Le uniche voci escluse sono le detrazioni che riguardano i carichi di famiglia, le detrazioni per lavoro dipendente, e quelle per le ristrutturazioni e il risparmio energetico, per le quali non riguarda nemmeno il tetto dei 3mila euro.
Fuori dal tetto massimo dei 3.000 euro, vi sono inoltre le spese sanitarie, che però si vedono raddoppiare la soglia di accesso a 250 euro rispetto agli attuali 129 euro.

Dalla franchigia sono esentati i seguenti costi:
æ     quelli sostenuti dai non vedenti per il mantenimento dei cani guida;
æ     quelli sostenuti per i servizi di interpretariato dai soggetti riconosciuti sordomuti.
Costi che tuttavia non è possibile "ammortizzare" integralmente, in quanto rientrano nel tetto massimo di tremila euro introdotto per le detrazioni.
Il tetto del 3.000 euro avrà un'efficacia piuttosto ampia in quanto saranno bloccate molte spese che oggi è possibile "scaricare" al 19%.
Per esempio, gli interessi passivi sui mutui contratti per acquistare la prima casa, le spese veterinarie, le spese funebri sostenute nel caso della morte di familiari, le spese per frequenza di corsi di istruzione secondaria e universitaria dei figli e quelle per la pratica sportiva degli under 18, i premi per assicurazioni sulla vita e contro gli infortuni, le erogazioni liberali in denaro a favore dello Stato, così come di fondazioni e associazioni legalmente riconosciute senza scopo di lucro che svolgono o promuovono attività di studio, ovvero le erogazioni liberali in favore delle società e associazioni sportive dilettantistiche.

L’effetto della franchigia
L'effetto della franchigia cambierà a seconda delle dimensioni delle diverse spese a cui il Fisco riserva un occhio di riguardo. La franchigia per le deduzioni non si applicherà, in ogni caso, ai contributi previdenziali e assistenziali obbligatori e a quelli versati facoltativamente alla gestione della forma pensionistica obbligatoria di appartenenza (compresi quelli per la ricongiunzione di periodi assicurativi).
Ad essere esclusi saranno anche i contributi versati alle forme pensionistiche complementari, i contributi e premi versati alle forme pensionistiche individuali e alcune altre spese.

Come saranno le nuove agevolazioni


Detrazioni Irpef


Sugli oneri per i quali spetta la detrazione Irpef del 19% si abbatte il doppio effetto:
æ    della nuova franchigia di 250 euro;
æ     del tetto massimo detraibile di 3 mila euro per ciascun periodo d'imposta.

La più importante categoria di oneri detraibili, le spese sanitarie, non risulta interessata dal tetto massimo di detraibilità annuo pari a 3 mila euro, ma soltanto dalla nuova franchigia di 250 euro, che peraltro supera quella attualmente prevista di 129,11 euro e che rimarrà invece in essere per le spese mediche sostenute dai soggetti con redditi non superiori alla soglia di 15 mila euro.


Nota bene
Per quanto riguarda le spese sanitarie, per i redditi inferiori a 15.000 euro la franchigia rimane quella attuale di 129,11 euro.


Spese sportive sostenute per gli under 18
Per quanto riguarda le spese sportive sostenute per i ragazzi di attività compresa fra 5 e 18 anni, l'attuale limite massimo di spesa detraibile, fissato in 210 euro, risulta completamente azzerato dalla nuova franchigia posta al livello più elevato.


L’effetto combinato di franchigia e tetto massimo
Secondo il provvedimento, i vari limiti massimi fissati dal Tuir sembrano sopravvivere alla nuova franchigia e al tetto massimo dei 3 mila euro annui, anche se in alcuni casi l'effetto combinato delle due nuove disposizioni finisce per azzerarli, se non ridurli sotto soglia.
È il caso, per esempio, delle detrazioni per interessi passivi su mutui ipotecari contratti per l'acquisto dell'abitazione principale (c.d. mutui prima casa), per i quali l'attuale limite massimo detraibile di 4 mila euro finisce per essere inevitabilmente ridimensionato, anche in questo caso al ribasso, dal tetto massimo per periodo d'imposta previsto dalla Legge di Stabilità.




Principali oneri per i quali spetta la detrazione del 19%

(Confronto tra prima e dopo l’intervento del Governo)

Percentuale di detrazione
Oneri detraibili
Prima
della Legge di Stabilità
Dopo la
Legge di Stabilità
(redditi superiori a 15.000 euro)
19%
Spese sanitarie
Detraibili con la franchigia di 129,11 euro
Detraibili con la franchigia di 250,00 euro
19%
Interessi sui mutui per abitazione principale
Detraibili nel limite di 4.000 euro
Detraibili con la franchigia di 250,00 euro nel limite di 4.000,00 euro e concorso al tetto dei 3.000,00 euro
19%
Assicurazioni sulla vita e sugli infortuni
Detraibili nel limite di 1.291,14 euro
Detraibili con la franchigia di 250,00 euro nel limite di 1.291,14 euro e concorso al tetto dei 3.000,00 euro
19%
Spese di istruzione secondaria e spese universitarie
Detraibili nel limite delle rette statali
Detraibili con la franchigia di 250,00 euro e concorso al tetto dei 3.000,00 euro
19%
Spese funebri
Detraibili nel limite di 1.549,37 per familiare deceduto
Detraibili con la franchigia di 250,00 euro e concorso al tetto dei 3.000,00 euro
19%
Spese per addetti all’assistenza personale
Detraibili nel limite di 2.100,00 euro
Detraibili con la franchigia di 250,00 euro nel limite di 2.100,00 euro e concorso al tetto dei 3.000,00 euro
19%
Spese sportive
 (5 - 18 anni)
Detraibili per un importo non superiore a 210 euro
La franchigia di 250,00 euro supera il limita massimo detraibile

19%
Spese di intermediazione immobiliare (prima casa)
Detraibili nel limite di 1.000 euro
Detraibili con la franchigia di 250,00 euro nel limite di 1.000,00 euro e concorso al tetto dei 3.000,00 euro
19%
Spese veterinarie
Detraibili nel limite di 387,34 euro con la franchigia di 129,11
Detraibili con la franchigia di 250,00 euro nel limite di 387,34 euro e concorso al tetto dei 3.000,00 euro
19%
Spese per interpretariato per i sordomuti
Detraibili senza limite
Detraibili e concorso al tetto dei 3.000,00 euro
19%
Erogazioni liberali per le Onlus
Detraibili nel limite di 2.065,83 euro
Detraibili con la franchigia di 250,00 euro nel limite di 2.065,83 euro e concorso al tetto dei 3.000,00 euro
19%
Erogazioni liberali per le associazioni sportive dilettantistiche
Detraibili nel limite di 1.500,00 euro
Detraibili con la franchigia di 250,00 euro nel limite di 1.500,00 euro e concorso al tetto dei 3.000,00 euro
19%
Erogazioni liberali per le associazioni  di promozione sociale
Detraibili nel limite di 2.065,83 euro
Detraibili con la franchigia di 250,00 euro nel limite di 2.065,83 euro e concorso al tetto dei 3.000,00 euro
19%
Spese per canone di locazione per studenti fuorisede
Detraibili nel limite di 2.633,00 euro
Detraibili con la franchigia di 250,00 euro nel limite di 2.633,00 euro e concorso al tetto dei 3.000,00 euro
19%
Spese per la frequenza di asili nido
Detraibili nel limite di 632,00 euro
Detraibili con la franchigia di 250,00 euro nel limite di 632,00 euro e concorso al tetto dei 3.000,00 euro

Le deduzioni dal reddito

Sugli oneri deducibili dal reddito delle persone fisiche viene introdotta la nuova franchigia di 250 euro. Questa misura non riguarda però tutte le tipologie di spese per le quali spetta la deduzione in dichiarazione dei redditi.
Ne restano fuori:
æ    i contributi previdenziali e assistenziali versati dal contribuente sia per obbligo di legge sia in via facoltativa, alla gestione pensionistica di appartenenza;
æ    i contributi versati alle forme pensionistiche complementari alle condizioni e nei limiti previste dalle singole disposizioni istitutive delle stesse.
Anche per gli oneri deducibili così come per le detrazioni d'imposta la franchigia introdotta dal decreto di Stabilità deve essere combinata con i limiti massimi di deduzioni previsti per alcune tipologie di spese e oneri.
Naturalmente come già detto, l'effetto combinato della franchigia e del limite di deduzione finirà per sterilizzare notevolmente il beneficio fiscale riconducibile alla deduzione stessa.

Oneri deducibili dal reddito
(principali tipologie)

(Confronto tra prima e dopo l’intervento del Governo)

Oneri deducibili
Prima
della Legge di Stabilità
Dopo la
Legge di Stabilità
(redditi superiori a 15.000 euro)
Canoni, contributi obbligatori e oneri immobiliari
Deducibili dal reddito
Deducibili dal reddito con la franchigia di 250,00 euro.
Spese mediche per assistenza disabili
Deducibili dal reddito
Deducibili dal reddito con la franchigia di 250,00 euro.
Assegno periodici al coniuge
Deducibili dal reddito
Deducibili dal reddito con la franchigia di 250,00 euro
Contributi assistenziali e previdenziali
Deducibili dal reddito
Deducibili dal reddito 
Contributi per addetti ai servizi domestici familiari
Deducibili dal reddito fino all’importo massimo di 1.549,37
Deducibili dal reddito con il limite di 1.549,37 euro


Contributi versati per la previdenza complementare
Deducibili dal reddito fino all’importo massimo di 5.164,57 euro
Deducibili dal reddito con il limite di 5.164,57 euro
Contributi versati ai fondi integrativi del servizio sanitario nazionale
Deducibili dal reddito fino all’importo massimo di 3.615,20 euro
Deducibili dal reddito con la franchigia di 250,00 euro e fino all’importo massimo di 3.615,20 euro
Contributi alle ONG per i paesi in via di sviluppo
Deducibili dal reddito nella misura massima del 2% dello stesso
Deducibili dal reddito nella misura massima del 2% dello stesso e con la franchigia di 250,00 euro
Indennità per la perdita di avviamento
Deducibili dal reddito
Deducibili dal reddito con la franchigia di 250,00 euro
Erogazioni liberali per  le istituzioni religiose
Deducibili dal reddito fino all’importo massimo di 1.032,91 euro
Deducibili dal reddito fino all’importo massimo di 1.032,91
Erogazioni liberali per le università e le fondazioni universitarie
Deducibili dal reddito
Deducibili dal reddito con la franchigia di 250,00 euro


1 commento:

Anonimo ha detto...

http://eekshop.com
However, your bankruptcy being that they are discharged is not at all enough for more information regarding obtain approval. Your a mortgage score both to and from that a period of time all over the he is under demonstrate an impeccable loans behavior. Each lender has different requirements but take heart most is usually that the agree this fresh a finance history tends to be that essentially the most an absolute must have part relating to your a lending product report and for that reason even about whether or not your family have an all in one past bankruptcy,going to be the last a number of years in the event that have don't you think stains.